Azzardopatia, non ludopatia

Orsetta Bellani, Arivista

Con un giro d’affari da 87 miliardi di euro nel 2012, l’Italia è il paese europeo che spende più denaro nel gioco d’azzardo. Il 12% dei consumi delle famiglie italiane sono dedicati all’azzardo, cifra che secondo la Coldiretti corrisponde al 70% della spesa in beni alimentari.

Più della metà degli introiti dell’azzardo viene dalle slot machine, 400mila “macchinette” sparse nelle sale giochi, nei tabaccai e nei bar di tutto il paese. Continue reading…

Rien ne va plus. La legislazione sul gioco d’azzardo e la criminalità organizzata

Orsetta Bellani, Narcomafie/Fai Notizia

Agli angoli di un incrocio nel quartiere genovese di Sampierdarena ci sono quattro sale slot. È uno dei biglietti da visita del paese che ha il primato europeo di spesa in gioco d’azzardo: 87 miliardi di euro nel 2012, di cui più della metà spesi in slot machine. Si stima che in Italia i giocatori patologici siano circa 800mila, e che siano tre milioni le persone a rischio.

(Ascolta l’audioreportage sul gioco d’azzardo)

Secondo un’inchiesta pubblicata sul mensile Wired da Raffaele Mastrolonardo e Alessio Cimarelli, Genova è la città italiana con la maggiore densità di esercizi che ospitano slot machine: uno ogni 235 metri. Continue reading…