Messico, Peña Nieto mantiene la maggioranza. Scontri durante il voto

Orsetta Bellani, Il Fatto Quotidiano

Con lo scrutinio dei voti che si avvia alle sua fasi finali, con il 27% delle preferenze la maggioranza semplice al Congresso sta andando al conservatore Partido Revolucionario Institucional (PRI), il partito “dinosauro” che ha governato quasi ininterrottamente dal 1929 ad oggi. Il PRI, che malgrado il nome di rivoluzionario non ha nulla, si è presentato alle elezioni in alleanza con il Partido Verde Ecologista de México (PVEM, che ha raggiunto circa 6,7% delle preferenze), altro gruppo conservatore così lontano dall’ambientalismo da essere stato disconosciuto dal Partito Verde EuropeoContinue reading…