Venezuela al collasso: supermercati vuoti, niente farmaci e black out. Maduro: “Ci fanno la guerra come con Allende”

Adele Lapertosa, Il Fatto Quotidiano

Stare in coda 5-6 ore per entrare e fare acquisti nei negozi e supermercati, quasi sempre vuoti. Andare in farmacia e non trovare il farmaco che si sta cercando. Lavorare con blocchi programmati di energia e la mancanza d’acqua. È questa la realtà che da mesi stanno vivendo molti venezuelani, e che in tanti paragonano a quella del Cile di Salvador Allende prima del golpe di Pinochet. Continue reading…

Brasile, le responsabilità del PT e il golpe da fermare

Gennaro Carotenuto, gennarocarotenuto.it

Restaurazione completata in Brasile. Dilma Rousseff, che aveva vinto le elezioni con oltre 54 milioni di voti, viene sostituita da un governo che non si limita a metterla in stato d’accusa per presunte violazioni, ma ribalta completamente il segno politico del paese. Quello presieduto da Michel Temer, un dinosauro della peggior politica, inquisito per corruzione e con un’aspettativa di voto che i più benevoli collocano al 2%, è un governo non eletto da nessuno, sessista e razzista, composto esclusivamente di maschi bianchi, sette ministri del quale già inquisiti per corruzione. Continue reading…

Due continenti, una stessa lotta

Raúl Zibechi, Desinformémonos (traduzione di Comune Info)

La scorsa estate e durante l’autunno ho potuto conoscere diversi processi di lotta in Italia, nei Paesi Baschi e in altre parti dello Stato spagnolo, che dimostrano sintonia con i processi di resistenza in molti luoghi dell’America Latina. La crisi europea degli ultimi anni ha portato una parte della popolazione (disoccupata, precaria e povera) a considerare progetti di vita diversi mentre continua a resistere al neoliberalismo. Continue reading…

Giustizia per Berta Cacéres

Luca Martinelli, Altreconomia (Foto: Orsetta Bellani)

A due mesi esatti dall’omicidio della leader indigena Berta Cacéres, avvenuto nella notte tra il 2 e il 3 marzo a La Esperanza, nel dipartimento di Intibucá, in Honduras, si sanno i nomi di 4 dei presunti autori del delitto.  Continue reading…