L’isola delle vedove. L’Insufficienza Renale Cronica in Nicaragua

Orsetta Bellani, Arivista (Foto: O.B.)

A Carmen Ríos l’insufficienza renale cronica (IRC) ha portato via tre fratelli e il padre. Lavoravano tutti come braccianti nell’Ingenio San Antonio, uno zuccherificio di 40mila ettari che si trova nel Municipio di Chichigalpa, nel nord ovest del Nicaragua. Lo zuccherificio è di proprietà della Nicaragua Sugar Estate Ltd, che forma parte del colosso economico nicaraguense Grupo Pellas. Dalle canne l’impresa ricava zucchero, etanolo e il prestigioso rum Flor de Caña, esportato anche in Italia. Continue reading…

Messico: il culto alla Santa Muerte

Orsetta Bellani, Narcomafie (Foto: O.B.)

La notte del 31 ottobre di ogni anno, a Città del Messico migliaia di persone si raccolgono attorno ai circa 1500 altari intitolati alla Santa Muerte. Il più noto è quello fondato da Donna Queta, nel quartiere popolare di Tepito.
La Santa Muerte, o Niña Blanca (bambina bianca), è considerata la santa dei narcos e di tutti quelli che non sono accolti nella Chiesa Cattolica, ma in realtà il suo culto è molto più esteso: si parla di un numero compreso tra i cinque e i dieci milioni di fedeli. Continue reading…

La battaglia di Cherán

Orsetta Bellani, Narcomafie (Foto: O.B.)

Cherán è un paese di circa ventimila anime adagiato sulle montagne dello stato di Michoacán, nel centro del Messico. Si trova a più di duemila metri sul livello del mare ed è circondato da boschi che, negli ultimi anni, si sono andati assottigliando.
Gli abitanti di Cherán sono indigeni purépechas che, come tutte le nazioni indigene d’America, hanno un rapporto speciale ed intimo con quella che chiamano Pacha Mama, la Madre Terra. Continue reading…

La Bestia: il viaggio dei migranti centroamericani verso gli Stati Uniti

Orsetta Bellani, Fai Notizia (Foto: O.B.)

La città di Arriaga, nel sud del Messico, vicino al confine con il Guatemala, è una tappa obbligata per i centroamericani che migrano senza documenti verso gli Stati Uniti. Da qui parte il treno merci – chiamato la Bestia – che ogni anno trasporta circa 250mila persone. I migranti arrivano ad Arriaga viaggiando a singhiozzo in autobus: scendono prima dei posti di blocco della polizia e ci girano intorno, camminando chilometri sotto il sole cocente de La Arrocera. Continue reading…

Honduras: Dalla Repubblica delle Banane a quella della Palma Africana

  • HONDURAS
Orsetta Bellani, Arivista (Foto: O.B.)

In Honduras vengono assassinate venti persone al giorno. È il paese più violento del mondo, e leggendo la sua storia si rintracciano i motivi. Negli anni ’60 e ’70, mentre nei paesi limitrofi (Guatemala, El Salvador e Nicaragua) si consolidavano le guerriglie di sinistra, l’Honduras era un feudo statunitense. Continue reading…